Il Coaching. Cos'è?

DOVE NASCE

Il Coaching tradizionale nasce alla fine degli anni Settanta, in America, grazie al nuovo approccio del maestro di tennis, Timothy Gallwey. Questo è uno dei motivi per cui il Coach può essere definito anche un "allenatore" delle potenzialità dei propri clienti.

È UNA QUESTIONE DI TESTA

Nel libro “The Inner game of tennis”, pubblicato nel 1974, Gallwey spiega come ogni partita si svolga non tanto sul campo e contro l'avversario, ma soprattutto nella nostra mente. Questo significa che i nostri pensieri, le nostre idee e paure determinano spesso il risultato finale. Il ruolo del Coach, secondo Gallwey, è proprio quello di aiutare ad eliminare pensieri negativi o limitanti al fine di migliorare la propria performance. In che modo? Supportando il cd. Coachee (il cliente) in un processo di autoconsapevolezza delle proprie potenzialità, attraverso una vera e propria partnership tra Coach e Coachee.

DIFFERENZA RISPETTO AL TRAINING

L'attività di supporto formativo del Trainer consiste nell'avere, invece, un ruolo più diretto nell'evoluzione del cliente per insegnargli la giusta metodologia e l'atteggiamento corretto per centrare i propri sogni o bisogni.

Un Nuovo Stile di Coaching

COSA MI DIFFERENZIA

Quello che oggi sono felice e orgoglioso di offrire alle persone, è il risultato di un'esperienza ventennale nella gestione e supporto delle persone. Un bagaglio tecnico e umano che mi ha permesso di raggiungere un Nuovo Stile di Coaching. Io oggi mi definisco un Life & Business Manager. Una nuova figura, completamente innovativa nel modo di offrire consulenza, formazione e motivazione alla persona, sia in ambito lavorativo che nell'orientamento del proprio percorso di vita privata (scelte, difficoltà, insicurezze,...).

Nel mio percorso lavorativo, ho avuto l'opportunità di conoscere e applicare sia il Coaching che il Training. Attraverso una costante applicazione delle nozioni assunte, ho potuto utilizzare i due metodi predetti al meglio delle loro caratteristiche.

Come Life & Business Manager, oggi, traggo il mio stile di supporto e insegnamento dal risultato di ciò che le persone hanno apprezzato e dichiarato di aver bisogno nel corso della mia carriera. Una guida che mette loro e i loro sogni/bisogni al centro del progetto, attraverso una metodologia di supporto caratterizzata dall'ascolto, in qualità di Coach, ma, ove necessario, anche dall'azione diretta sul cliente con strumenti teorici e pratici, in qualità di Trainer.

Si parte dalla conoscenza della persona stessa e si arriva ad accompagnarla, passo dopo passo, al successo, creando in essa le adeguate competenze e la giusta crescita, affinché sia in grado di continuare autonomamente la sua vita in futuro, in qualsiasi campo.

PERCHÈ MI DEFINISCO MANAGER

Sono un Coach e un Trainer che si definisce Manager, non solo per il mio percorso professionale in tale ruolo, ma oggi soprattutto, perché in quella parola c'è il compendio del mio stile: le persone al centro di tutto. MAN-AGER, gestore di PERSONE appunto. Mettendo al centro loro, il successo, in qualsiasi campo lo si voglia raggiungere (economico o non), sarà una naturale conseguenza.

STRUTTURA

LE PRINCIPALI FASI DI CUI È COMPOSTO UN PROGRAMMA DI COACHING

0. SITUAZIONE INIZIALE

→ Obiettivo da raggiungere → Incertezza su quale decisione prendere e come agire → Desiderio di cambiamento e/o miglioramento

1. PRIMO PASSO

→ Contatto con il Coach → Sessione di prova gratuita → Verifica della compatibilità tra il tuo bisogno e il metodo del Coaching → Spiegazione del funzionamento del Coaching → Tu, i tuoi punti di forza, le tue aree di miglioramento e il tuo obiettivo.

2. PERCORSO

→ Sessioni di Coaching (di persona oppure online) → Condivisione e approfondimento storia, pensieri, emozioni e bisogni → Sviluppo e consapevolezza delle proprie potenzialità → Piano d’azione e analisi progressi

3. CONCLUSIONE

→ Nuove conoscenze e capacità → Crescita personale → Risultati raggiunti → Autoefficacia → Autoconsapevolezza → Motivazione → Soddisfazione

BENEFICI

TRA I TANTI E IMPORTANTI BENEFICI CHE SI OTTENGONO DA UN PERCORSO DI COACHING, ecco i principali:

"Usa il non metodo come metodo avendo l'assenza di limiti come limite".

B. Lee

[Contattami]

Prenota un colloquio gratuito o scrivimi la tua storia per chiedermi informazioni

    Colloquio GRATUITO

    Prenota e ti aiuterò a capire il Coaching e la soluzione al tuo bisogno

    45 min

    × Contattami su WhatsApp